Vendere casa al mare

Come vendere casa al mare: i consigli degli esperti

Hai deciso di vendere la casa al mare, ma non sai come fare? Leggi la nostra guida per scoprire i metodi, le valutazioni e qual è il periodo migliore per vendere la casa al mare.

Il possesso di una seconda casa in una località marittima è una consuetudine tipica di molte famiglie italiane. La casa di villeggiatura, infatti, è una bella comodità nel periodo estivo, soprattutto se si hanno figli o se si è amanti della spiaggia. Tuttavia, con il passare degli anni, la voglia di cambiare o la necessità di fondi da reinvestire in nuovi progetti può portare molti proprietari a decidere “voglio vendere casa al mare”.

Cosa fare in questi casi? A chi rivolgersi? E, soprattutto, come vendere una casa al mare evitando errori?  Se questi dubbi ti attanagliano e non sai come venirne fuori puoi rivolgerti a Inpoi, ti basta compilare il modulo di contatto per ricevere una consulenza gratuita da parte dei nostri mentori.


La scelta di vendere la casa al mare da soli o rivolgendosi a un intermediario (ad esempio un’agenzia o un agente immobiliare) dipende in larga parte dalle esigenze del venditore e dalla posizione dell’immobile.

Se, infatti, la casa di villeggiatura si trova sulla costa sicula e tu abiti a Milano, vendere casa a distanza da soli può non essere la situazione più confortevole. Stesso discorso va fatto se non hai una buona quantità di tempo da dedicare alla contrattazione e alla vendita dell’immobile o se hai fretta di vendere. In tutti questi casi conviene affidarsi a un’agenzia per la vendita della casa al mare.

Viceversa se il tempo non ti manca, l’immobile non è troppo distante e hai la passione per la compravendita immobiliare, puoi pensare di vendere la casa al mare senza agenzia. In entrambi i casi, tuttavia, dovrai fare attenzione a una serie di problemi e intoppi che possono sorgere quando si decide di vendere casa.

Come vendere una casa al mare da privato: gli errori da evitare

I principali errori da evitare quando si decide di vendere casa al mare da privato sono:

  • Calcolare male il prezzo di vendita: stabilire un giusto prezzo, infatti, è fondamentale per evitare di svendere casa o che l’immobile rimanga invenduto a fronte di un costo eccessivo. In questi casi, anche se hai deciso di vendere casa da solo, ti consigliamo di far eseguire una valutazione dell’immobile. In questo modo potrai capire il reale prezzo di vendita in base al mercato di riferimento;
  • Non essere in grado di valorizzare l’immobile nell’annuncio di vendita: una descrizione completa, delle belle foto e un tour 3D della casa aumentano notevolmente la possibilità di successo della compravendita;
  • Sbagliare a dare le informazioni: prima di pubblicare un annuncio per la vendita di una casa al mare è fondamentale essere certi che le informazioni inserite siano corrette. Un appartamento con classe energetica G, ad esempio, ha un valore molto diverso rispetto a uno di classe A.
  • Non sistemare la casa prima della visita: soprattutto se si vuole vendere una casa al mare disabitata per gran parte dell’anno, è fondamentale assicurarsi che l’immobile sia in buono stato prima della visita del potenziale acquirente. Case polverose o ingombre di cianfrusaglie non sono un buon biglietto da visita e non favoriscono la compravendita.

Anche nel caso in cui ci si rivolga a un’agenzia per la vendita della casa al mare bisogna fare attenzione. In particolare è importante informarsi sulla reputazione e sulla professionalità dell’agenzia immobiliare.

Vendere casa al mare tramite agenzia: come fare?

Ecco alcuni consigli su come scegliere un agente immobiliare per la vendita del tuo immobile:

1. Valuta con cura la professionalità dell’agenzia: una buona pratica è quella di osservare gli annunci immobiliari già pubblicati, in questo modo potrai farti un’idea del tipo di immobili trattati, della qualità degli annunci, dei portali su cui vengono pubblicati e della visibilità che gli viene data;

2. Non accontentarti della prima agenzia che trovi ma valuta diverse proposte;

3. Stai attento alla valutazione: tutti i venditori vogliono vendere casa al prezzo più alto, un buon agente immobiliare, tuttavia, è in grado di dare una valutazione realistica, evitando di accordare prezzi esagerati per poi ridurli drasticamente in seguito;

4. Non cedere a offerte e/o prezzi troppo bassi: è chiaro che un buon prezzo fa gola a tutti, ma ricorda che a costi più bassi spesso corrispondono meno servizi.

Qual è il periodo migliore per vendere la casa al mare?

Una delle domande che si pone chi vuole vendere è “qual è il periodo migliore per vendere casa al mare?”.

Potrà sembrare banale, ma i mesi primaverili/estivi sono sicuramente tra i periodi più propizi. Questo perché con l’avvicinarsi della bella stagione aumentano il numero di acquirenti interessati ad acquistare una casa al mare. Inoltre, vendere la casa al mare in estate porta a un aumento del suo valore. Infatti è proprio in quei mesi che il mercato è in alta stagione!

Questo, tuttavia, non esclude che sia possibile vendere casa al mare anche durante gli altri periodi dell’anno. Ad esempio, puoi sfruttare un ultimo anno di villeggiatura e, in seguito, prepararti con calma alla vendita dell’immobile durante l’autunno/inverno successivo.