vendere casa a distanza

Come vendere casa a distanza

Ti sei trasferito in un’altra città per motivi di lavoro e devi vendere casa a distanza? Hai ereditato un immobile in un’altra ragione e vorresti venderlo? O, magari, hai semplicemente deciso di vendere una casa al mare che non usi più?

Sono tanti i motivi che possono spingere una persona a prendere la decisione di vendere casa a distanza. Ma come fare? E soprattutto è possibile?

Per fortuna, grazie alle moderne tecnologie che permettono di vendere casa online, la presenza fisica del proprietario non è più indispensabile nelle prime fasi del contatto con un possibile acquirente. Anche per la visita è possibile affidarsi a un’agenzia locale per risolvere il problema della distanza.

Ma cosa succede nel momento in cui viene fatta la proposta d’acquisto? Come condurre le trattative da remoto? E il passaggio di proprietà? Scopriamo insieme in questo articolo.

Se devi vendere casa a distanza e non sai come fare, rivolgiti ai nostri mentori immobiliari per una consulenza gratuita. Ti basta compilare il form di contatto qui sotto per ricevere l’aiuto qualificato di cui hai bisogno.


Vendere una casa a distanza: come fare?

Nel mondo contemporaneo, caratterizzato da un continuo flusso migratorio, molte persone hanno necessità di vendere un immobile a distanza.

Alcuni comprano casa e poco dopo sono costretti a trasferirsi per seguire nuove opportunità di business, altri vogliono semplicemente disfarsi di una seconda casa al mare che non usano più. O, ancora, può succedere di ricevere in eredità un immobile a migliaia di chilometri di distanza.

Insomma, sono molti i motivi per cui a un certo punto può sorgere la necessità di vendere casa a distanza. Come fare in questi casi per vendere casa evitando errori?

Come abbiamo anticipato, la prima fase della vendita può tranquillamente essere gestita a distanza, grazie ai numerosi siti internet dedicati dove è possibile pubblicare annunci per vendere casa anche gratuiti. Anche le fasi successive, relative alla visita dell’immobile, possono essere coordinate senza l’esigenza di spostarsi, magari avvalendosi di agenzie o agenti immobiliari locali (per approfondire leggi il nostro articolo su come scegliere un agente immobiliare).

Ma, quando l’affare entra nel vivo, e si cominciano a ricevere delle proposte di acquisto come fare a gestire il passaggio di proprietà a distanza della casa evitando inutili spostamenti? Vediamo le principali soluzioni.

Vendere casa per procura

Il modo più semplice per vendere una casa a distanza è quello di usare la formula per procura.

La procura a vendere immobile è una speciale delega utilizzata soprattutto nel caso in cui si vuole vendere una casa ma non si può essere presenti fisicamente. Il funzionamento è molto semplice: tramite un atto si affida a un intermediario il potere di agire a proprio nome nella trattativa per la vendita dell’immobile.

L’intermediario può seguire tutta la fase della vendita: dalla valutazione dell’immobile fino alla firma del rogito, o limitarsi a firmare per procura i documenti per vendere casa. Ciò che è importante sapere è che la procura a vendere immobile è un tipo di incarico speciale, che cessa nel momento in cui si conclude l’atto per cui è stata redatta.

Gli specifici incarichi conferiti al delegato devono essere puntigliosamente descritti nell’atto di delega, onde evitare possibili future contestazioni.

L’atto di delega può essere di due tipologie:

·         Procura a vendere immobile senza notaio

·         Procura notarile a vendere immobile

Nel primo caso la procura avviene tramite scrittura privata, ma deve successivamente essere autenticata dal notaio. Nel caso della procura notarile, invece, l’atto viene interamente redatto dal notaio che si assicura di indicare i precisi poteri attribuiti al rappresentante e i compiti che deve portare a termine.

Si tratta di una procedura senza particolari rischi, l’atto di delega cessa infatti nel momento in cui si conclude la trattativa per la vendita a distanza della casa e può essere revocato in qualsiasi momento.

I principali rischi di vendere casa a distanza

Vendere casa non è un’operazione semplice, perché il prezzo degli immobili è generalmente cospicuo e il rischio di incorrere in truffe e problemi è dietro l’angolo. La situazione si complica ulteriormente se la vendita avviene a distanza, cioè senza la presenza fisica del proprietario.

Ecco una serie di rischi che interessano i proprietari che decidono di vendere casa a distanza:

  • Fare viaggi a vuoto senza avere la sicurezza che l’acquirente sia realmente interessato all’immobile;
  • Dover gestire la trattativa con l’acquirente via telefono, fax o e-mail, rischiando così di far saltare l’affare;
  • Possibile rischio di contestazione nel caso di accettazioni avvenute via fax o e-mail;
  • Rischio di truffa perché a distanza non è possibile essere certi dell’identità dell’acquirente.

Insomma, vendere casa a distanza può essere pericoloso ma di certo non è impossibile. Basta affidarsi a dei professionisti in grado di gestire al meglio questa delicata trattativa per portare a buon fine la vendita.

Se non sai come fare, contattaci senza impegno. I nostri mentori immobiliari sapranno trovare la soluzione più adatta alla tue esigenze.