Come vendere casa: cosa sapere e come vendere il tuo appartamento

vendere-casa-homstate

Vendere casa non è sempre una cosa semplice, ma con i giusti accorgimenti è certamente possibile semplificare un processo fatto di diversi passaggi.

Lo scopo di questo nostro articolo è quello di riassumere in modo sintetico ma efficace tutte le tappe indispensabili per vendere degli immobili.

In particolare, approfondiremo le tematiche riguardanti le vendite tramite agenzia e quelle da privato. Inoltre, cercheremo di dare alcuni consigli utili su come vendere casa in maniera più agevole possibile ed anche in tempi brevi.

Non tirare a indovinare

Scopri quanto vale davvero l’immobile che vuoi vendere 👇

Indice degli argomenti

Cosa bisogna sapere prima di vendere casa?

“Voglio vendere casa”: è un pensiero che, prima o poi, si affaccia nella vita di molti.

Ma cosa è bene sapere prima di prendere realmente questa decisione? Ci sono, in effetti, degli elementi essenziali cui occorre prestare attenzione.

Scopriremo che vendere una casa comporta, fin da subito, tutta una serie di cose cui prestare attenzione. Tenerne conto costituisce un ottimo punto di partenza.

Occhio a queste cose…

  • La motivazione: avere le idee chiare su quale sia davvero il motivo che ci spinge a voler vendere, è molto importante. I motivi possono essere tanti, come ad esempio la necessità di doversi trasferire altrove per lavoro oppure quella di dover cercare un appartamento più grande. Capita anche che non si ama più una certa zona o un certo vicinato, e che si voglia andare in un altro posto. Può sembrare banale, ma in realtà è molto importante definire le ragioni esatte per cui si vuole vendere casa. In questo modo, sarà più semplice essere concreti e non perdere tempo e denaro inutilmente.
  • Il valore: attribuire un giusto valore all’immobile che si vuole vendere, è un altro fattore determinante. Si deve, infatti, definire il prezzo medio adeguato rispetto al mercato di quel momento e di quella zona. E’ necessario rimanere in linea rispetto alle altre proposte presenti sul mercato ed anche tenere conto di quanto siano disposti a pagare i potenziali acquirenti. Avvalersi della consulenza di un esperto, può certamente essere d’aiuto perché, conoscendo le dinamiche ed essendo sempre aggiornato, saprà consigliare al meglio.
  • Lo stato dell’immobile: vendere casa, lo abbiamo detto, non è sempre semplicissimo. La concorrenza è tanta, e dunque distinguersi e catturare l’attenzione non è così scontato. Per questo motivo, è molto importante presentare l’immobile in un certo modo, vale a dire con pareti pulite, senza macchie di muffa o altro, con ambienti ordinati e profumati, ecc. Persino le parti esterne, come possono essere balconi o terrazzi, dovrebbero risultare sempre ben curati. L’apparenza, in questi casi, influisce moltissimo. Con pochi e semplici trucchi si possono aumentare le probabilità di vendita ed anche il prezzo di realizzo.
  • documenti: prima di procedere con la vendita, è sempre opportuno sincerarsi che tutti i documenti necessari siano presenti e in regola. Commettere errori, in tal senso, può addirittura comportare l’annullamento della compravendita.

Vuoi approfondire l’argomento? Ti suggeriamo di leggere anche fattori che condizionano la valutazione dell’immobile e come valutare valore immobile

Non tirare a indovinare

Scopri quanto vale davvero l’immobile che vuoi vendere 👇

Come fare per mettere in vendita un appartamento?

Una volta appurato che nessuno goda di un diritto di prelazione sull’immobile, si può pensare realmente di metterlo in vendita.

A questo punto, però, ci si trova davanti ad un bivio: vendere casa con agenzia oppure vendere casa da privato?

Non è detto che un metodo sia necessariamente migliore dell’altro, dipende dalle circostanze, certo è che rivolgersi ad un intermediario immobiliare solleva da molti pensieri e garantisce maggiore tranquillità.

Ma vediamo di analizzare meglio queste due differenti opportunità.

Vendere casa con agenzia

In Italia sono presenti un’infinità di agenzie immobiliari: dunque, se si decide di affidarsi ad una di esse per vendere una casa, è necessario sceglierla con cura.

Intanto, occorre valutarne la professionalità. Appoggiarsi ad un agente che conosca bene la zona e che abbia una comprovata esperienza nel settore (anche come tipologia di immobile: appartamento, villa, rustico, ecc.) è, senza dubbio, importante. Nel dubbio, meglio rivolgersi a più agenzie e poi fare le proprie considerazioni, scegliendo quella che sembra soddisfare al meglio le proprie esigenze.

A volte, bastano due chiacchiere conoscitive per comprendere subito se si è sulla stessa lunghezza d’onda e se ci sono i presupposti per potersi fidare e collaborare nel migliore dei modi.

Agenti che propongono prezzi di vendita astronomici, solo per accaparrarsi i clienti, di sicuro sono poco affidabili. Meglio scegliere qualcuno che sappia fare discorsi e proposte più razionali e verosimili. Allo stesso modo, meglio diffidare di quegli agenti che stabiliscono provvigioni estremamente basse: facilmente, anche i servizi da loro offerti saranno inferiori alla media. Questo non significa che chi applica tariffe particolarmente alte sia per forza il migliore sul mercato, anzi. Ma, di sicuro, è bene fare una giusta valutazione qualità/prezzo e soppesare tutto prima di scegliere.

Anche confrontarsi con soluzioni online, ormai molto attuali, può essere comunque una buona idea.

Per saperne di più, leggi vendere casa tramite agenzia e come scegliere migliore agenzia immobiliare

Non tirare a indovinare

Scopri quanto vale davvero l’immobile che vuoi vendere 👇

Vendere casa da privato

Nulla vieta che si possa anche decidere di non rivolgersi a nessun intermediario immobiliare, optando per una vendita da privato.

Mettere una casa in vendita senza un’agenzia non è una cosa impossibile, ma certamente ci sono errori che devono essere evitati.

Vediamo insieme quali sono i principali aspetti cui prestare attenzione.

Suggerimenti utili per chi vende senza agenzia

  • Fissare un prezzo di vendita non adeguato rispetto al mercato: spesso si tende a proporre prezzi troppo alti, e questo può essere controproducente.
  • Scattare delle belle foto che valorizzino la casa: brutte foto possono influire molto negativamente, anche un 20% in meno di probabilità di successo nella vendita.
  • Fornire tutte le indicazioni corrette, ad esempio sul tipo di impianto di riscaldamento ecc. Indicazioni sbagliate possono compromettere la validità del contratto di compravendita.
  • Valorizzare il più possibile gli ambienti della casa: come abbiamo già detto, è importante mostrare un immobile ordinato e pulito. E’ meglio spendere qualche soldo per dare una rinfrescata, piuttosto che presentare una casa dall’aspetto trascurato. Il denaro speso facilmente verrà recuperato grazie ad una vendita realizzata ad un prezzo più alto.
  • Saper mettere in evidenza tutti i pregi della casa, compresi i servizi che si trovano nelle vicinanze: parco giochi, scuole, supermercato, mezzi di trasporto pubblici, ecc. Oltre, ovviamente, a tutte quelle caratteristiche intrinseche dell’immobile che possono renderlo speciale. Ad esempio, la presenza di un ampio terrazzo panoramico, oppure di un giardino/cortile privato sfruttabile per tante occasioni, di un bel caminetto, ecc. Distinguersi un po’, valorizzando i punti di forza, è sempre un ottimo modo per catturare l’attenzione di un certo target di potenziali acquirenti.

Come vendere casa senza svendere

Indipendentemente dal fatto che si scelga di vendere la casa tramite agenzia oppure no, si tratta comunque di una procedura che richiede attenzioni e tempo. In molte circostanze, si sa, la fretta non è una buona consigliera: questa è, indubbiamente, una di quelle occasioni.

Il tempo medio di vendita può variare a seconda delle situazioni, ma l’importante è aver cura di osservare tutti i suggerimenti dati finora. Già solo mettendo in atto tutti questi accorgimenti, si può certamente pensare di ridurre le tempistiche e di ottimizzare i guadagni.

Vendere un appartamento ad un prezzo congruo ed in tempi ragionevoli è, dunque, assolutamente possibile. L’importante è agire con criterio e senza farsi prendere dalla fretta di realizzare.

Non è vero che per vendere rapidamente si debba per forza svendere la casa. Seguendo i giusti consigli, lo si può fare riuscendo a portare a termine una compravendita soddisfacente.

Non tirare a indovinare

Scopri quanto vale davvero l’immobile che vuoi vendere 👇

Qual è il periodo migliore per immettere un immobile sul mercato?

Esiste una stagione più indicata per vendere casa in Italia?

Potrà anche sembrare strano, ma in effetti ci sono dei periodi dell’anno che sono più indicati di altri per immettere un nuovo immobile sul mercato.

In particolare, di solito le cose funzionano piuttosto bene in primavera (ma già verso gennaio/febbraio può esserci una netta ripresa rispetto a novembre/dicembre). 

Un altro periodo propizio per vendere case è quello che segue le vacanze estive, vale a dire dai primi di settembre in poi. Per moltissime persone è come se l’anno nuovo incominciasse proprio a settembre, quando si riprendono le normali attività lavorative, scolastiche, ecc. Molto spesso, infatti, ci si dedica anche ad eventuali nuovi progetti, tipo cercare un nuovo appartamento.

Inoltre, bisogna considerare che la primavera e l’inizio dell’autunno possono anche essere stagioni favorevoli dal punto di vista climatico. Le giornate sono discretamente lunghe e più luminose rispetto all’inverno, e quindi anche gli immobili possono essere mostrati nelle condizioni migliori.

Da non sottovalutare, infine, l’importanza dell’aspetto psicologico: le persone, in determinati periodi dell’anno, sono più ben disposte, di buon umore. Le vendite potrebbero risultare più agevoli anche per questo motivo.

Compri, vendi o affitti? Questa newsletter può aiutarti (davvero)

Tenere il passo col mercato immobiliare può essere difficile: ti mandiamo gratis tutto quello che ti serve sapere, una volta al mese! 👇