ristruttura case fai da te

Ristruttura case fai da te nel modo migliore

Se vuoi risparmiare sui costi edilizi e di manutenzione allora ristruttura case con il fai da te! Sarà necessaria una buona progettazione ed alcune regole da seguire per non incappare in errori grossolani, ma i lavori in casa fai da te posso regalare grandi soddisfazioni e portare l’aumento del valore di un immobile ristrutturato.

In questo articolo ti aiuteremo a capire come rinnovare casa fai da te. Partiremo con come ristrutturare una casa: da dove partire. In seguito ci occuperemo di ristrutturare casa fai da te ed i permessi necessari. Parleremo poi di come ristrutturare casa da soli, soffermandoci su rimodulare gli spazi ed il rifacimento di intonaci e tinteggiature. Nel paragrafo conclusivo vedremo infine le agevolazioni e gli sgravi fiscali del Bonus Casa 2021.

Compila il form per ricevere il supporto degli esperti di Inpoi gratuitamente!


Ristruttura case fai da te: da dove partire

Il punto di partenza per un progetto di successo è avere le idee per ristruttura case fai da te ben chiare fin da subito. Alcuni lavori fai da te in casa saranno impossibili da fare se non siete seguiti da un esperto. Per questa ragione è fondamentale concentrarsi sui tipi di interventi che sono alla vostra portata. Ad esempio tutti i lavori sulle strutture portanti dell’abitazione saranno molto delicati e pericolosi se non siete competenti in materia. Rischiate di provocare dei danni importanti e non ottenere gli eventuali permessi necessari, per questa ragione siate cauti!

Concentrarsi sul rinnovamento degli interni, la distribuzioni degli ambienti, la sostituzione degli impianti e dei rivestimenti può essere un ottimo punto di partenza da dove partire per rinnovare casa.

I punti da cui partire per una ristrutturazione fai da te:

  • Una buona pianificazione dei lavori da svolgere
  • Limitarsi agli interventi strutturalmente meno impegnativi
  • Definire un budget adeguato per un rapporto qualità/prezzo ottimale 
  • Scegliere un buon professionista per la presentazione della pratica iniziale all’ufficio comunale

Ristrutturare casa fai da te: i permessi necessari

Prima di chiedersi quanto costa ristrutturare casa è necessario informarsi sui permessi necessari per effettuare gli interventi decisi. Alcuni lavori si possono infatti fare liberamente mentre altri richiedono un’istanza particolare. La legge a tal proposito chiarisce tre tipologie di istanze:

  • CILA (Comunicazione Inizio Lavori Asseverata)
  • SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività)
  • Permesso di costruire

La tipologia di interventi che fanno parte dell’edilizia libera sono tutti quelli di manutenzione ordinaria o comunque di piccola entità. Imbiancare le pareti, sostituire i pavimenti e i rivestimenti interni, il rifacimento di intonaci interni ed esterni, pavimentazione del giardino, etc. sono tutti interventi che fanno parte di questa categoria. 

Si deve invece far ricorso ad una SCIA per tutti quei lavori di manutenzione straordinaria. Alcuni esempi di interventi straordinari sono il rifacimento di scale e rampe, la realizzazione di muri di cinta, la sostituzione di infissi e serramenti, consolidamento delle fondamenta, etc.

La CILA si occupa invece di regolamentare tutti quegli interventi che non ricadono nel campo dell’edilizia libera e nella manutenzione straordinaria. Alcuni di questi interventi sono ad esempio l’abbattimento di un tramezzo, l’apertura di una porta o la rimodulazione degli spazi interni.

Il terzo caso specifico è quello meno utile nel caso di una ristrutturazione. Il permesso di costruire si applica infatti solo ai casi di nuove costruzioni o all’ampliamento di quelle esistenti.

Come ristrutturare casa da soli: rimodulare gli spazi

Una volta svolte tutte le impellenze burocratiche ed aver ottenuto i regolari permessi per gli interventi si procederà con i lavori. Uno dei punti fondamentali per cambiare volto alla propria casa è procedere ad una nuova organizzazione degli spazi domestici.

Se infatti l’eliminazione di un muro portante è un intervento da fare con la guida di un esperto, l’abbattimento di un tramezzo è un’operazione che richiede sempre cautela ma realizzabile anche da soli.

Eliminare dei tramezzi può consentirvi di ampliare delle camere oppure dare nuova vita ad uno spazio inutilizzato. Come detto però non è un’operazione da prendere alla leggera e sarà bene avere sempre sotto controllo il progetto per evitare di abbattere muri che contengono tubazioni importanti ed altri elementi impiantistici. 

Ristrutturazione casa fai da te: rifacimento intonaci e tinteggiature

Una volta abbattuti i tramezzi si potrà cogliere l’occasione per rifare gli intonaci e le tinteggiature. E’ una parte molto importante della ristrutturazione, specialmente per le abitazioni che hanno problemi di muffe e infiltrazioni. Esistono molti metodi per creare un intonaco ed una pittura. Una decisione su come ristruttura case fai da te usando intonaci e pitture adatte andrà presa proprio in base al tipo di abitazione, alla sua posizione e ad una serie di circostanze particolari.

Per questa ragione è bene conoscere alcuni fattori prima scegliere l’intonaco e la vernice da applicare in casa:

  • Adesione al materiale.
  • Potere riempitivo.
  • Resistenza del colore 
  • Semplicità di applicazione
  • Resistenza all’acqua e i liquidi
  • Traspirabilità
  • Resistenza al clima esterno

Bonus casa 2021: ristruttura casa fai da te con incentivi e agevolazioni

Con la manovra economica del 2021 sono entrate in vigore diverse norme che consentono di risparmiare sulle ristrutturazioni di casa. Si tratta di bonus che vanno dall’acquisto di mobili ed elettrodomestici a lavori di efficientamento energetico e messa in sicurezza della struttura. Vediamo quali sono i bonus previsti per le ristrutturazioni:

Bonus previsti manutenzione immobili:

  • Bonus ristrutturazioni
  • Ecobonus
  • Bonus mobili e elettrodomestici
  • Superbonus 
  • Bonus verde
  • Sismabonus
  • Bonus facciate
  • Bonus idrico

I bonus sono in buona sostanza delle detrazioni fiscali che vi consentiranno di risparmiare cifre considerevoli. Dal 36% sulle spese relative al rifacimento delle aree verdi private al 50% del bonus ristrutturazioni fino al superbonus del 110% per l’efficientamento energetico. Per sapere tutto in dettaglio sui bonus 2021 e su come fare a usufruirne vi rimandiamo alla guida completa dell’agenzia delle entrate.