Non riesco a vendere casa

Non riesco a vendere casa: ecco gli errori da evitare

Non fai che ripeterti “Non riesco a vendere casa”? Questo pensiero sta diventando il tuo incubo più ricorrente?

In effetti, vendere casa è una questione piuttosto delicata, da gestire con attenzione in tutte le sue fasi. Dalla preparazione delle foto fino ad arrivare alla conclusione della trattativa.

Soprattutto, ci sono alcuni errori da evitare assolutamente per riuscire a vendere casa con il giusto profitto ed una certa soddisfazione.

In questo articolo vedremo di dare alcuni suggerimenti concreti e, nel caso ti servissero ulteriori informazioni o chiarimenti, ti invitiamo a compilare il form sottostante. Saremo felici di aiutarti, ovviamente senza alcun impegno da parte tua.


Perché non riesco a vendere il mio appartamento?

Nella maggior parte dei casi, non riuscire a vendere casa dipende da alcuni errori, anche banali, che si commettono.

Spesso si finisce col dare la colpa alla crisi del mercato immobiliare, oppure al quartiere che è poco appetibile, oppure ancora alle banche che faticano a concedere i mutui, e così via.

Certo, in parte tutte queste cose possono anche avere la loro importanza. Tuttavia, se si fanno le mosse giuste, sapendo sfruttare al meglio tutte le potenzialità dell’immobile, vendere casa – anche piuttosto in fretta – è certamente possibile.

Pertanto, se dopo qualche settimana o addirittura mesi ancora non riesco a vendere casa, è molto probabile che io stia commettendo degli errori. O che li stia commettendo, perché purtroppo può capitare anche questo, l’agenzia cui ti sei affidato.

Restando in tema, potrebbero interessarti anche questi approfondimenti: vendere casa con mutuo e tempo medio vendere casa

Errori da evitare per vendere casa

Vediamo insieme quali sono gli accorgimenti più importanti da considerare per vendere casa bene e rapidamente. Anzi, molto concretamente, scopriamo quali sono gli errori da evitare.

Non stabilire un giusto prezzo di vendita

Fissare un prezzo di vendita equo, che sia in linea con il mercato della zona, è fondamentale.

Uno degli errori che più frequentemente si commette è proprio quello di sovrastimare la valutazione della casa. Attribuire un prezzo troppo alto significa scoraggiare già in partenza molte persone, escludendo una fetta importante di potenziali acquirenti.

D’altro canto, anche farsi sopraffare dalla paura di non vendere e quindi abbassare troppo il prezzo, può essere una mossa sbagliata. Si rischia di svendere inutilmente l’immobile.

La cosa migliore è individuare, fin da subito, il giusto valore al metro quadro, che tenga conto in maniera obiettiva della zona, del tipo di immobile, delle condizioni in cui si trova, del piano, ecc.

Non dare le giuste informazioni

Quando si parla della propria casa, c’è il rischio di voler dire troppe cose, oppure al contrario di non dare la giusta importanza a quelle che invece andrebbero evidenziate.

Insomma, spesso si finisce col dare indicazioni poco utili, tralasciando quelli che, invece, potrebbero essere gli aspetti più rilevanti.

Un’informazione non adeguata e che non rispetti i tempi giusti può risultare, senza dubbio, controproducente.

Per fare un esempio pratico, se sto vendendo un alloggio che si trova al quarto piano, è bene specificare subito se c’è l’ascensore o meno. E’ un tipo di informazione importante, intanto per formulare una valutazione più corretta, e poi per condurre delle trattative più trasparenti.

Non curare l’aspetto della propria casa

Un altro errore che spesso si fa, e che invece dev’essere rigorosamente evitato, è quello di non presentare in maniera curata l’immobile da vendere.

Chi prenderebbe in considerazione, in mezzo a centinaia di annunci, una casa che si presenta fin da subito sporca e disordinata?

L’aspetto, in queste circostanze, conta tantissimo. Bisogna sempre saper valorizzare l’immobile con fotografie che lo ritraggano nella sua versione ottimale: ordinato, pulito, con la luce più giusta che lo faccia apparire nel migliore dei modi.

Così come una persona si presenta, di solito, ad un primo appuntamento curando il proprio aspetto ed il proprio look, altrettanto dev’essere per una casa da proporre in vendita.

Non riesco a vendere casa e però la presento malamente? No, non può funzionare!

Fare una pubblicità sbagliata

Di cartelli “vendesi”, in giro, ce ne sono un’infinità. Per non parlare, poi, degli annunci online.

Le case in vendita sono tante, il mercato è molto competitivo e, quindi, un altro errore da evitare è quello di non considerare abbastanza le caratteristiche dei potenziali acquirenti.

Bisogna capire quali sono i canali migliori per proporre l’immobile, individuare i termini più giusti da utilizzare nell’annuncio, e così via.

Una pubblicità sbagliata, che non metta abbastanza in luce i pregi della casa, non può essere vincente. I difetti, se ce ne sono, ovviamente non devono essere messi in primo piano, ma neppure nascosti. Scoprirli in un secondo tempo, infatti, potrebbe dare molto fastidio all’acquirente e potrebbero insorgere non pochi problemi.

Quando si pubblicizza un immobile, le fotografie da utilizzare devono essere di buona qualità. Questo vale per come sono state fatte e per cosa ritraggono, ma anche per il tipo di dispositivo utilizzato. Optare per vecchi cellulari che fanno foto scure e con una bassa risoluzione, non è certamente consigliabile.

Occorre tenere presente che, molto spesso, gli utenti guardano più le foto delle descrizioni. Quindi, fotografie ben fatte sono importantissime e possono giocare un ruolo estremamente rilevante.

Inoltre, è bene non inserire troppe foto, magari molto simili tra loro e poco significative. Meglio puntare su poche immagini ben selezionate, anche di dettagli che sappiano incuriosire e catturare l’attenzione dei potenziali compratori.

Non cambiare strategia

Se, dopo alcuni mesi, non sei ancora riuscito a vendere casa e i contatti ricevuti sono stati pochi o nulli, c’è sicuramente qualcosa che non va.

Continuare nella stessa direzione, senza cambiare nulla nella strategia, evidentemente non è funzionale.

Meglio, quindi, rimettere in discussione un po’ tutto e capire dove si sta sbagliando.

Il prezzo può essere rivalutato? Le informazioni contenute nell’annuncio possono essere migliorate? Le fotografie utilizzate sono davvero utili a mettere in risalto i punti di forza della casa?

Soprattutto se si decide di vendere da privato, senza avvalersi della consulenza di un’agenzia immobiliare, il rischio di commettere degli errori c’è. E’ fondamentale, pertanto, cercare di non commetterne ed avere moltissima pazienza per procedere con la necessaria lucidità e tranquillità.

Come promuovere al meglio la vendita di una casa?

Per evitare di ritrovarti a ripetere “Non riesco a vendere casa”, abbiamo visto che ci sono alcuni errori che è assolutamente meglio non commettere.

Sebbene non esista mai la soluzione perfetta per tutti, perché ogni caso costituisce un mondo a sè, affidarsi a degli esperti può essere, in linea di massima, una buona scelta.

Un’agenzia immobiliare, selezionata con cura, può rivelarsi un valido supporto per offrire maggiore visibilità all’immobile, per gestire al meglio le visite da parte dei potenziali clienti e per molti altri aspetti.

Per approfondire l’argomento, ti suggeriamo di leggere anche come scegliere migliore agenzia immobiliare

Insomma, se desideri promuovere al meglio la vendita della tua casa, ti suggeriamo di valutare attentamente quanto detto finora. Solo così potrai prendere la decisione più adatta alle tue esigenze.