Detrazione spese agenzia immobiliare

Detrazione spese agenzia immobiliare

La detrazione spese agenzia immobiliare è un bonus che spetta a tutti i proprietari di case acquistate nel 2020. Si tratta di spese agenzia immobiliare detraibili pari al 19% della somma su 1000 euro in totale. 

In questo articolo vedremo come ottenere le detrazioni spese agenzia immobiliare e chi ne ha diritto. Il tutto si può fare mediante la compilazione del 730/2021 e, con le dovute accortezze, sarà facile risparmiare fino a 190 euro. 

Vedremo le restrizioni di questo bonus. Ad esempio l’impossibilità di richiederlo per chi ha deciso di vendere casa tramite agenzia, oppure per chi ha acquistato l’immobile per conto di altri membri del nucleo familiare, si pensi ad esempio ad un padre che compra casa al figlio.

Infine faremo un esempio della percentuale agenzia immobiliare che si può risparmiare considerando una certa somma di spesa e la relativa detrazione agenzia immobiliare.

Vuoi vendere casa e hai bisogno di supporto? Inpoi ti guida gratuitamente lungo tutto il processo, dalla scelta dell’agenzia fino al rogito. Richiedi l’assistenza di uno dei nostri consulenti immobiliari compilando il form qui sotto.


Detrazione spese agenzia immobiliare per il venditore di casa

La detrazione è rivolto ai soli acquirenti, i quali dovranno essere anche residenti nell’immobile ed utilizzarlo come abitazione principale. Essendo una misura rivolta a sostegno delle famiglie che hanno comprato casa prima o nel bel mezzo della pandemia ne sono esclusi tutti i venditori.

Ne hanno diritto tutti i proprietari di immobili regolarmente acquistati nel 2020 mediante l’intermediazione di un’agenzia immobiliare. 

Le restrizioni sono diverse, le vedremo sinteticamente per fare chiarezza sull’argomento.

Sono esclusi dalla detrazione spese agenzia immobiliare:

  • I venditori dell’immobile
  • I proprietari che non sfruttano l’immobile come residenza principale
  • Coloro che acquistano l’immobile per conto di un familiare a carico
  • Chi sostiene le spese dell’agenzia immobiliare ma non è un proprietario
  • I proprietari che non hanno completato l’acquisto dell’immobile nel corso del 2020
  • Coloro i quali non conservano la documentazione che dimostri l’effettivo acquisto e la reale natura di prima casa dell’immobile
  • I proprietari che si sono rivolti ad agenti immobiliari non iscritti all’albo nazionale

Vi sono poi dei casi specifici per quanto riguarda gli immobili acquistati in comproprietà. In questo caso infatti la detrazione sarà suddivisa tra i proprietari della casa. 

Infine, se le spese dell’agenzia delle entrate sono state sostenute da un solo proprietario sarà necessario integrare la documentazione degli altri eventuali comproprietari al fine di poter ottenere la detrazione.

Resta l’obbligo per i comproprietari di sfruttare l’abitazione come residenza principale.

Quanto si recupera dalle spese agenzia immobiliare

La detrazione consiste in una riduzione delle spese immobiliari fino ad un massimo del 19%. Il tetto massimo su cui si può applicare la detrazione è di 1000 euro. Il risparmio sarà quindi deciso essenzialmente dall’agenzia immobiliare scelta.

Sono importanti le scelte come scegliere la migliore agenzia immobiliare oppure come l’esclusiva agenzia immobiliare che possono far risparmiare ed ottenere un servizio di qualità. 

Naturalmente avrà a che fare con l’entità del bonus anche la tipologia di immobile acquistato. Le spese di provvigione sono di solito il 2-3 % del prezzo di vendita, quindi per immobili di alto valore sarà facile raggiungere il costo di almeno 1000 euro.

Dove inserire nel 730 le spese agenzia immobiliare

Veniamo ora alla procedura vera e propria per avere la detrazioni spese agenzia immobiliare 730. Per ottenere il bonus sarà necessario compilare il 730/2021 compilando il Quadro E, relativo ad “oneri e spese”. Le istruzioni ed il modello sono scaricabili del sito dell’agenzia delle entrate.

In particolare andranno compilati il rigo E8, E9, E10

Il codice 17 è l’identificativo delle somme detraibili relative alle spese intermediazione immobiliare 730.

Infine vediamo la documentazione per detrazione spese agenzia immobiliare:

  • La fattura dell’agenzia immobiliare
  • Il preliminare registrato
  • L’atto di compravendita da cui risulti che l’immobile è adibita ad abitazione principale
  • Integrazione nella fattura dell’agenzia qualora ci siano più comproprietari

Detrazione spese agenzia immobiliare esempio

Di solito le provvigioni delle agenzie variano dal 2 al 3% del prezzo di vendita. Di conseguenza potrebbe succedere che il costo sia superiore ai 1000 euro, tetto massimo a cui si applica il bonus. 

Facendo un esempio concreto pensiamo ad un immobile di 100.000 euro.

Il costo di provvigione dell’agenzia, considerando il 3%, sarà di 3000 euro. In questo caso la soglia massima, ovvero 1000 euro, è stata superata ma ciononostante la detrazione del 19% andrà ad applicarsi esclusivamente al massimale fissato.

Il 19% di 1000 è 190 euro e questa sarà la somma che si potrà risparmiare tramite la compilazione del modello 730.