vendo casa in campagna

Vendo casa in campagna: consigli per vedere casa fuori dal centro urbano

Se ti stai chiedendo “Come vendo la casa in campagna?” sei nel posto giusto. In questo articolo ti spiegheremo le strategie per vendere velocemente il tuo immobile situato fuori dalla mura cittadine.

Hai una villetta immersa nel verde lontano dal caos cittadino e stai pensando di venderla? Vendere la casa in campagna può essere più o meno semplice, molto dipende dalle caratteristiche dell’immobile, dalla posizione e dalla metratura del terreno circostante.

Fino a qualche anno fa la casa in campagna era un must e molta gente desiderava acquistare un piccolo angolo di paradiso lontano dai rumori e dalla vita frenetica della città. Oggi, in realtà, questo ideale bucolico del rustico fuori città è andato un po’ scemando e l’utilità della casa in campagna si lega soprattutto alla presenza di un terreno circostante.

Molti acquirenti, infatti, vogliono comprare casa in campagna in modo da coltivare un piccolo orto e diventare autonomi dal punto di vista della produzione ortofrutticola.

Devi vendere casa in campagna e non sai come fare? Chiedi consiglio ai nostri mentori immobiliari. Ti bastano pochi minuti per compilare il form qui sotto e richiedere una consulenza gratuita.


Come vendere una casa in campagna

Le strategie per vendere una casa in campagna dipendono molto dal tipo di immobile che si possiede. Vendere una grande villa immersa nel verde, magari con la piscina, da sfruttare come seconda casa è certamente diverso dal vendere una piccola abitazione rustica con un piccolo orto da coltivare, magari non troppo distante dal centro abitato.

Sicuramente il primo passo per vendere casa evitando errori è quello di effettuare una valutazione dell’immobile.

Attraverso una seria valutazione del valore della casa è possibile stabilire un prezzo di vendita realistico per il tuo immobile in campagna, evitando così da un lato di svendere e dall’altro di aumentare eccessivamente il tempo medio per vendere casa.

Ecco alcuni aspetti da considerare prima di vendere una casa in campagna:

  • Distanza dal centro abitato;
  • Caratteristiche dell’immobile (età della casa, condizioni,stanze, metratura, ecc…);
  • Metratura del terreno circostante;
  • Presenza dei servizi fondamentali (allacciamento alla rete idrica, elettrica, al gas e alle reti di telecomunicazione);
  • Luoghi di interesse nelle vicinanze.

Tutti questi elementi contribuiscono a determinare il prezzo di vendita e anche la tipologia e la destinazione d’uso dell’immobile. Ad esempio se si tratta di una casa vacanze, di una residenza stabile o di un semplice appoggio per una giornata di villeggiatura o mentre ci si dedica alla coltivazione dell’orto o della vigna.

Tipologie di case di campagna

Come abbiamo visto le case di campagna non sono tutte uguali. Ecco una descrizione dei tre principali tipi di abitazione di campagna:

  1. Cottage: si tratta di una casa di campagna tipica dei paesi anglosassoni; generalmente in pietra o in legno, circondata da un giardino. Il cottage è un’abitazione nata per accogliere il mezzadro e la sua famiglia, per questo comprende spesso alcuni elementi tipicamente contadini come la stalla, il fienile e il recinto. Negli ultimi anni molti cottage sono stati trasformati in strutture per il turismo, affiancando all’atmosfera bucolica tutti i confort della vita moderna (televisione, Wi-Fi, idromassaggio, ecc…).
  2. Casolare: il casolare non ha una storia altrettanto definita, è possibile definire casolare qualsiasi abitazione in posizione isolata, che sia in campagna, in montagna o in collina. Un elemento comune con tutte le altre tipologie di case di campagna è l’ambientazione circostante, tipicamente immersa in un’atmosfera tranquilla e fuori dal tempo.
  3. Masseria: la masseria è un agglomerato di edifici rustici legati all’economia del latifondo e tipicamente diffusi nell’Italia meridionale. La struttura architettonica di queste case di campagne ricorda lo schema tipico delle case coloniche: un unico spazio centrale, adibito a cortile, circondato da una serie di edifici utilizzati come abitazioni, per il deposito degli attrezzi e come ricovero per gli animali.

Oltre a queste tipologie principali esistono anche altre forme specifiche di abitazioni di campagna, come le cascine (diffuse nella Pianura Padana) o le fattorie (legate alla produzione di generi alimentari).

Consigli per vendere casa in campagna

Oltre alla posizione, alla metratura e ai servizi, esistono delle strategie per aumentare il valore percepito di una casa in campagna.

Sicuramente una delle caratteristiche principali di un immobile situato in campagna è lo spazio esterno. Quindi oltre all’home staging e alla cura della presentazione degli interni, sarà necessario valorizzare gli spazi esterni con foto e  descrizioni dettagliate, in grado di trasmettere l’atmosfera di relax che si respira negli spazi verdi che circondano la casa in campagna (per approfondire leggi pure: sistemare la casa per la vendita è una buona idea).

Anche molti acquirenti stranieri sono attratti dalla bellezza dei paesaggi e dal fascino storico delle location italiane extraurbane. Ciò è dimostrato dalle tante celebrities di Hollywood che hanno deciso di comprare casa in Italia per passare le vacanze negli splendidi casolari toscani o nelle villette immerse nella campagna umbra.

Per questo una buona idea può essere quella di non limitarsi al mercato italiano e provare a vendere casa sul mercato internazionale.