appartamento mare

Appartamento mare o montagna? Conviene acquistare?

Non c’è dubbio che l’idea di possedere un appartamento al mare oppure in montagna piaccia a molti. La prima cosa che occorre è, chiaramente, un certo capitale da investire per poter coronare questo piccolo sogno. Tuttavia, disponibilità economica a parte, ci sono tantissimi aspetti da valutare prima di comprare casa al mare o comprare casa in montagna.

Con questo nostro articolo cercheremo di capire come sia meglio muoversi se si ha intenzione di acquistare una seconda casa.

Insomma, comprare casa al mare conviene? E in montagna? Quali sono le migliori opportunità da sfruttare e quali sono le cose cui prestare attenzione per non compiere passi falsi?

Inoltre, valuteremo anche altre opzioni, come ad esempio la possibilità di affittare casa al mare o in montagna.

Qui di seguito vedremo di fare chiarezza sui vari argomenti, ma per qualsiasi ulteriore necessità non esitare a compilare il form che abbiamo appositamente creato.


Seconda casa per se stessi o per darla in affitto?

Mare o montagna che sia, l’idea di possedere un rifugio in cui poter trascorrere le vacanze estive (e non soltanto, si pensi ai weekend, ecc.) è sicuramente una prospettiva allettante.

Quando si valuta un acquisto di questo tipo, c’è un primo importante quesito da porsi. Lo voglio fare per me stesso, per godermi la casa quando meglio credo, oppure voglio farlo per investimento?

Nel primo caso, è ovvio che la scelta debba basarsi soprattutto sui propri gusti personali. Intanto, occorre scegliere tra mare e montagna, e poi ci si può affidare ai sentimenti, ai ricordi, alle emozioni che un certo luogo può suscitare.

Aspetto da non trascurare, quando si sceglie per se stessi, è la comodità di poter raggiungere abbastanza rapidamente il luogo prescelto. Durante le vacanze estive, anche una località non proprio vicina può andar bene, perché si ha più tempo a disposizione anche per l’eventuale viaggio. Ma se si desidera, come sarebbe auspicabile, poter sfruttare la casa anche in altri periodi dell’anno (soprattutto nei fine settimana), allora sarebbe opportuno scegliere un luogo che non richieda viaggi di troppe ore. Se poi fosse anche raggiungibile con altri mezzi che non siano soltanto l’auto, ad esempio in treno, sarebbe un ulteriore aspetto positivo.

Nel caso in cui, invece, l’acquisto casa al mare (o montagna) sia dettato soprattutto dalla volontà di trarne un guadagno affittandola a terzi, allora ci sono altri aspetti da valutare. Vediamo insieme quali:

  • La tipologia di immobile: generalmente, le persone in vacanza non cercano alloggi troppo grandi. Ci si vuole godere soprattutto il tempo all’esterno, visitando luoghi, rilassandosi in spiaggia, passeggiando, sciando, ecc. Meglio non avere case enormi da pulire e tenere in ordine. Bilocali o trilocali sono, di solito, i più gettonati.
  • La location: ovviamente ci sono luoghi che, più di altri, possono avere un fortissimo richiamo turistico. Le località vicine alle spiagge più rinomate (magari Bandiera Blu), le mete sciistiche e via discorrendo, sono indubbiamente quelle che possono rendere di più. E’ chiaro che, in quei posti, l’acquisto stesso della casa comporta un esborso maggiore rispetto a quello necessario in altre località meno blasonate.
  • La vicinanza alla propria abitazione: se si riesce a trovare un giusto compromesso che consenta di trarre un buon profitto dall’affitto a terzi ma, allo stesso tempo, che permetta di poter di tanto in tanto godere personalmente della casa, non è poca cosa. Ecco perché, nei limiti del possibile, un immobile che non sia troppo distante dalla propria città di residenza è sempre un’opzione consigliabile.
  • Il tipo di cliente che si desidera avere: prima ancora di scegliere la località e la tipologia di casa da acquistare, sarebbe opportuno avere un’idea del tipo di clientela cui ci si vorrebbe rivolgere. C’è una certa differenza, infatti, tra gli affitti. Ci sono quelli a brevissimo e breve termine, soltanto per un weekend o magari per una/due settimane. E poi ci sono gli affitti a medio/lungo termine, di uno o più mesi. C’è addirittura chi sceglie, per esempio, di affittare casa in montagna per un anno intero.

Per saperne di più su quest’ultimo argomento, ti consigliamo di rileggere i nostri articoli di approfondimento: gestione affitti brevi e gestione casa vacanze in conto terzi e non solo

Conviene acquistare?

Comprare una seconda casa conviene? Meglio appartamento mare o appartamento montagna?

La convenienza dipende, innanzitutto, dai vari fattori illustrati poc’anzi. Se si pensa di acquistare un alloggio per poi usarlo pochissimo durante l’anno, e per tutto il tempo restante tenerlo chiuso, allora forse sarebbe meglio impegnare diversamente i propri risparmi.

Al contrario, se si pensa di utilizzarlo con una certa frequenza e/o di trarne un buon profitto mettendolo a disposizione di eventuali turisti, allora può rivelarsi un buon investimento.

In ogni caso, è sempre meglio valutare con attenzione i costi di gestione. Tra di esse, ricordiamo le spese condominiali, di riscaldamento, eventuali spese ordinarie e straordinarie di manutenzione, e così via. 

Per non dimenticare, poi, tutte le varie tasse previste, dal momento che non si tratterebbe di prima casa. I mutui possono risultare meno convenienti, ad esempio. Inoltre, ci sono maggiori tasse durante la fase di compravendita (quella di registro, ad esempio, è più alta), l’IMU, l’IRPEF ecc. 

Meglio casa al mare o in montagna?

Se sia meglio optare per un alloggio al mare o in montagna, questo è abbastanza soggettivo e non esiste una regola univoca. Vale quanto detto finora, e cioè l’importanza di scegliere un luogo che ci piaccia e che sia facile da raggiungere, se pensiamo di usarlo soprattutto per noi stessi. Diversamente, che sia ubicato in una posizione strategica e tale da consentire la richiesta di affitti più alti. Tutto questo, per potersi come minimo ripagare delle spese e, possibilmente, guadagnarci anche qualcosa. Peraltro, una casa con determinate caratteristiche e collocata in una zona interessante, un domani potrà anche più facilmente essere rivenduta.

Molte persone, seppure intenzionate ad acquistare una seconda casa, temono che questo le possa condizionare in futuro, “costringendole” a fare le vacanze sempre nello stesso posto. Si tratta di una valutazione abbastanza soggettiva, perché in realtà ad alcuni può anche piacere l’idea di tornare sempre nel proprio luogo del cuore. Tanti creano amicizie e legami particolari, quindi per loro può essere addirittura un valore aggiunto. In ogni caso, se si decide di affittare la casa per alcuni mesi all’anno, tenendola per sé soltanto per un certo periodo, ci si possono assicurare delle discrete entrate, tali da potersi comunque concedere dei bei viaggi altrove.

Insomma, non per forza ci si deve precludere la possibilità di visitare ogni anno posti nuovi. Nulla vieta che si possa anche avere un proprio rifugio di riferimento su cui poter contare.

Prima di comprare casa, comunque, è sempre bene avere le idee chiare su tanti aspetti. Per non tralasciare nulla, leggi qui: cose da sapere per comprare casa

Se, invece, cerchi consigli in merito al miglior modo per riuscire a spuntare il prezzo più conveniente, ti consigliamo il nostro articolo trattativa acquisto casa

Appartamento mare: comprare casa in un residence?

L’acquisto di una seconda casa in un residence è un’altra opzione che merita un breve discorso a parte.

Nelle più importanti località turistiche, soprattutto nelle zone di mare più richieste dal turismo di massa, non mancano i residence che vendono delle unità abitative. Acquistare un appartamento mare situato all’interno di un vero e proprio residence, significa poter sicuramente contare su tutta una serie di servizi aggiuntivi che possono attirare un certo tipo di clientela. Piscina/e, campi da tennis e/o calcio, spazi verdi, spiaggia privata, ecc., sono tutte cose che possono piacere e favorire la richiesta da parte dei turisti.

Infatti, questa è una soluzione adatta soprattutto a chi acquista con l’intento principale di far fruttare il più possibile l’alloggio, affittandolo durante l’anno.

Certo, possono anche esserci altri aspetti da valutare quando si compra un appartamento al mare pensando di locarlo. Se ci si vuole rivolgere ad un altro tipo di clientela, che magari ama contesti meno affollati ed un pochino più “esclusivi”, forse è meglio optare per altre soluzioni che non siano l’alloggio inserito all’interno di un residence.

Per farti un’idea più completa di cosa significhi, al giorno d’oggi, essere proprietari di uno o più alloggi, ti suggeriamo di consultare il nostro articolo conviene avere immobili di proprietà